Bonus Mobilità

Bici tradizionale, elettrica o monopattino?

bonus mobilità bonus mobilità bonus mobilità

Bonus mobilità: cosa è?

Al fine di favorire forme di mobilità alternativa in comuni particolarmente popolosi del territorio nazionale a seguito della diffusione del virus Covid-19, il Governo italiano ha messo a disposizione un fondo che può essere utilizzato per l'acquisto di biciclette sia tradizionali che elettriche o di altri veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (es. monopattini, hoverboard, ecc).

Valore del bonus

Il bonus consiste nella concessione all'acquirente di un buono pari al 60% della spesa sostenuta per l'acquisto del mezzo, in ogni caso fino ad un massimo di 500 euro. Il bonus può essere richiesto solo una volta per acquirente ed essere utilizzato esclusivamente per l'acquisto di bici (elettriche o tradizionali), hoverboard, monopattini elettrici, etc...

Chi ha diritto al Bonus?

Possono utilizzare il bonus solo coloro che abbiano compiuto la maggiore età e siano residenti:

  • nei capoluoghi di Regione;
  • nei capoluoghi di Provincia;
  • nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti;
  • nei Comuni con una popolazione inferiore a 50.000 abitanti
purché facciano parte di una Città metropolitana (ovvero Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino e Venezia). Per utilizzare il bonus gli acquirenti devono essere residenti e non semplicemente domiciliati in uno dei territori sopra indicati.

Veicoli acquistabili

Gli acquirenti possono utilizzare il bonus per l'acquisto di:

  • Biciclette tradizionali;
  • Biciclette a pedalata assistita;
  • Handbike.
Il bonus può inoltre essere utilizzato per l'acquisto di veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (di cui all’articolo 33- bis del D.L. 162/2019, convertito con modificazioni dalla Legge 8/2020) quali ad esempio:
  • Hoverboard;
  • Monopattini elettrici;
  • Monoruota;
  • Segway.
Il bonus vale sia per l'acquisto di veicoli nuovi che di veicoli usati e anche per l'acquisto su siti online (a fronte del rilascio della relativa fattura fiscale da parte del venditore).

Modalità di utilizzo del bonus mobilità

Il bonus è concesso, nei limiti della dotazione del fondo messo a disposizione dal Governo e fino ad esaurimento delle risorse del fondo stesso, per gli acquisti effettuati tra il 4 maggio 2020 e il 31 dicembre 2020. Le modalità di utilizzo sono distinte in due fasi:

Fase 1 (dal 4 maggio 2020 al giorno di inizio operatività dell'applicazione web che il Ministero competente sta predisponendo). Il bonus potrà essere utilizzato dagli acquirenti che dovranno però anticipare l'intero importo per poi essere rimborsati successivamente a fronte dell'esibizione di una valida fattura di acquisto da caricare nella relativa applicazione web. Non sarà sufficiente fornire il semplice scontrino e a tal fine vi invitiamo a contattare il venditore, prima dell'acquisto, per avere conferma di ricevere idonea fattura.

Fase 2 (dal giorno di inizio operatività dell'applicazione web). Non appena i Ministeri competenti avranno definito le modalità e i termini per l'ottenimento e l'erogazione del bonus mobilità e avranno reso operativa l'applicazione web da utilizzare per il riscatto del bonus, l'acquirente potrà pagare direttamente al venditore il 40% del valore mentre sarà poi il venditore aderente a ricevere il rimborso del 60%. Per farlo, l'acquirente dovrà fornire al venditore un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare direttamente dall'applicazione web.

Link utili